Struttura del D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81

DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81
Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.
(GU n. 101 del 30 aprile 2008)

PREMESSA

TITOLO I - PRINCIPI COMUNI
Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI
art. 1. Finalità
art. 2. Definizioni
art. 3. Campo di applicazione
art. 4. Computo dei lavoratori

Capo II - SISTEMA ISTITUZIONALE
art. 5. Comitato per l'indirizzo e la valutazione delle politiche attive e per il coordinamento nazionale delle attività di vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro
art. 6. Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro
art. 7. Comitati regionali di coordinamento
art. 8. Sistema informativo nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro
art. 9. Enti pubblici aventi compiti in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
art. 10. Informazione e assistenza in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
art. 11. Attività promozionali
art. 12. Interpello
art. 13. Vigilanza
art. 14. Disposizioni per il contrasto del lavoro irregolare e per la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori

Capo III - GESTIONE DELLA PREVENZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO
Sezione I - MISURE DI TUTELA E OBBLIGHI
art. 15. Misure generali di tutela
art. 16. Delega di funzioni (leggi commento 1, commento 2)
art. 17. Obblighi del datore di lavoro non delegabili (leggi commento 1)
art. 18. Obblighi del datore di lavoro e del dirigente
art. 19. Obblighi del preposto
art. 20. Obblighi dei lavoratori
art. 21. Disposizioni relative ai componenti dell'impresa familiare di cui all'articolo 230-bis del codice civile e ai lavoratori autonomi
art. 22. Obblighi dei progettisti
art. 23. Obblighi dei fabbricanti e dei fornitori
art. 24. Obblighi degli installatori
art. 25. Obblighi del medico competente
art. 26. Obblighi connessi ai contratti d'appalto o d'opera o di somministrazione
art. 27. Sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi

Sezione II - VALUTAZIONE DEI RISCHI
art. 28. Oggetto della valutazione dei rischi (leggi commento 1)
art. 29. Modalità di effettuazione della valutazione dei rischi
art. 30. Modelli di organizzazione e di gestione (leggi commento 1)

Sezione III - SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE
art. 31. Servizio di prevenzione e protezione
art. 32. Capacità e requisiti professionali degli addetti e dei responsabili dei servizi di prevenzione e protezione interni ed esterni
art. 33. Compiti del servizio di prevenzione e protezione
art. 34. Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi
art. 35. Riunione periodica

Sezione IV - FORMAZIONE, INFORMAZIONE E ADDESTRAMENTO
art. 36. Informazione ai lavoratori
art. 37. Formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti

Sezione V - SORVEGLIANZA SANITARIA
art. 38. Titoli e requisiti del medico competente
art. 39. Svolgimento dell'attività di medico competente
art. 40. Rapporti del medico competente con il Servizio sanitario nazionale
art. 41. Sorveglianza sanitaria
art. 42. Provvedimenti in caso di inidoneità alla mansione specifica

Sezione VI - GESTIONE DELLE EMERGENZE
art. 43. Disposizioni generali
art. 44. Diritti dei lavoratori in caso di pericolo grave e immediato
art. 45. Primo soccorso
art. 46. Prevenzione incendi

Sezione VII - CONSULTAZIONE E PARTECIPAZIONE DEI RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI
art. 47. Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza
art. 48. Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza territoriale
art. 49. Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza di sito produttivo
art. 50. Attribuzioni del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza
art. 51. Organismi paritetici
art. 52. Sostegno alla piccola e media impresa, ai rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza territoriali e alla pariteticità

Sezione VIII - DOCUMENTAZIONE TECNICO AMMINISTRATIVA E STATISTICHE DEGLI INFORTUNI EDELLE MALATTIE PROFESSIONALI
art. 53. Tenuta della documentazione
art. 54. Comunicazioni e trasmissione della documentazione

Capo IV - DISPOSIZIONI PENALI
Sezione I - SANZIONI
art. 55. Sanzioni per il datore di lavoro e il dirigente
art. 56. Sanzioni per il preposto
art. 57. Sanzioni per i progettisti, i fabbricanti i fornitori e gli installatori
art. 58. Sanzioni per il medico competente
art. 59. Sanzioni per i lavoratori
art. 60. Sanzioni per i componenti dell'impresa familiare, i lavoratori autonomi, i piccoli imprenditori e i soci delle società semplici operanti nel settore agricolo

Sezione II - DISPOSIZIONI IN TEMA DI PROCESSO PENALE
art. 61. Esercizio dei diritti della persona offesa

TITOLO II - LUOGHI DI LAVORO
Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI
art. 62. Definizioni
art. 63. Requisiti di salute e di sicurezza
art. 64. Obblighi del datore di lavoro
art. 65. Locali sotterranei o semisotterranei
art. 66. Lavori in ambienti sospetti di inquinamento
art. 67. Notifiche all'organo di vigilanza competente per territorio

Capo II - SANZIONI
art. 68. Sanzioni per il datore di lavoro

TITOLO III - USO DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO E DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE
Capo I - USO DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO
art. 69. Definizioni
art. 70. Requisiti di sicurezza
art. 71. Obblighi del datore di lavoro
art. 72. Obblighi dei noleggiatori e dei concedenti in uso
art. 73. Informazione e formazione

Capo II - USO DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE
art. 74. Definizioni
art. 75. Obbligo di uso
art. 76. Requisiti dei DPI
art. 77. Obblighi del datore di lavoro
art. 78. Obblighi dei lavoratori
art. 79. Criteri per l'individuazione e l'uso

Capo III - IMPIANTI E APPARECCHIATURE ELETTRICHE
art. 80. Obblighi del datore di lavoro
art. 81. Requisiti di sicurezza
art. 82. Lavori sotto tensione
art. 83. Lavori in prossimità di parti attive
art. 84. Protezioni dai fulmini
art. 85. Protezione di edifici, impianti strutture ed attrezzature
art. 86. Verifiche
art. 87. Sanzioni a carico del datore di lavoro


TITOLO IV - CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI
Capo I - MISURE PER LA SALUTE E SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI
art. 88. Campo di applicazione
art. 89. Definizioni
art. 90. Obblighi del committente o del responsabile dei lavori
art. 91. Obblighi del coordinatore per la progettazione
art. 92. Obblighi del coordinatore per l'esecuzione dei lavori
art. 93. Responsabilità dei committenti e dei responsabili dei lavori
art. 94. Obblighi dei lavoratori autonomi
art. 95. Misure generali di tutela
art. 96. Obblighi dei datori di lavoro, dei dirigenti e dei preposti
art. 97. Obblighi del datore di lavoro dell'impresa affidataria
art. 98. Requisiti professionali del coordinatore per la progettazione del coordinatore per l'esecuzione dei lavori
art. 99. Notifica preliminare
art. 100. Piano di sicurezza e di coordinamento
art. 101. Obblighi di trasmissione
art. 102. Consultazione dei rappresentanti per la sicurezza
art. 103. Modalità di previsione dei livelli di emissione sonora
art. 104. Modalità attuative di particolari obblighi

Capo II - NORME PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELLE COSTRUZIONIE NEI LAVORI IN QUOTA
Sezione I - Campo di applicazione
art. 105. Attività soggette
art. 106. Attività escluse
art. 107. Definizioni

Sezione II - Disposizioni di carattere generale
art. 108. Viabilità nei cantieri
art. 109. Recinzione del cantiere
art. 110. Luoghi di transito
art. 111. Obblighi del datore di lavoro nell'uso di attrezzature per lavori in quota
art. 112. Idoneità delle opere provvisionali
art. 113. Scale
art. 114. Protezione dei posti di lavoro
art. 115. Sistemi di protezione contro le cadute dall'alto
art. 116. Obblighi dei datori di lavoro concernenti l'impiego di sistemi di accesso e di posizionamento mediante funi
art. 117. Lavori in prossimità di parti attive

Sezione III - Scavi e fondazioni
art. 118. Splateamento e sbancamento
art. 119. Pozzi, scavi e cunicoli
art. 120. Deposito di materiali in prossimità degli scavi
art. 121. Presenza di gas negli scavi

Sezione IV - Ponteggi e impalcature in legname
art. 122. Ponteggi ed opere provvisionali
art. 123. Montaggio e smontaggio delle opere provvisionali
art. 124. Deposito di materiali sulle impalcature
art. 125. Disposizione dei montanti
art. 126. Parapetti
art. 127. Ponti a sbalzo
art. 128. Sottoponti
art. 129. Impalcature nelle costruzioni in conglomerato cementizio
art. 130. Andatoie e passerelle

Sezione V - Ponteggi fissi
art. 131. Autorizzazione alla costruzione ed all'impiego
art. 132. Relazione tecnica
art. 133. Progetto
art. 134. Documentazione
art. 135. Marchio del fabbricante
art. 136. Montaggio e smontaggio
art. 137. Manutenzione e revisione
art. 138. Norme particolari
Sezione VI - Ponteggi movibili
art. 139. Ponti su cavalletti
art. 140. Ponti su ruote a torre
Sezione VII - Costruzioni edilizie
art. 141. Strutture speciali
art. 142. Costruzioni di archi, volte e simili
art. 143. Posa delle armature e delle centine
art. 144. Resistenza delle armature
art. 145. Disarmo delle armature
art. 146. Difesa delle aperture
art. 147. Scale in muratura
art. 148. Lavori speciali
art. 149. Paratoie e cassoni
Sezione VIII - Demolizioni
art. 150. Rafforzamento delle strutture
art. 151. Ordine delle demolizioni
art. 152. Misure di sicurezza
art. 153. Convogliamento del materiale di demolizione
art. 154. Sbarramento della zona di demolizione
art. 155. Demolizione per rovesciamento
art. 156. Verifiche
Capo III - SANZIONI
art. 157. Sanzioni per i committenti e i responsabili dei lavori
art. 158. Sanzioni per i coordinatori
art. 159. Sanzioni per i datori di lavoro, i dirigenti e i preposti
art. 160. Sanzioni per i lavoratori

TITOLO V - SEGNALETICA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO
Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI
art. 161. Campo di applicazione
art. 162. Definizioni
art. 163. Obblighi del datore di lavoro
art. 164. Informazione e formazione
Capo II - SANZIONI
art. 165. Sanzioni a carico del datore di lavoro e del dirigente
art. 166. Sanzioni a carico del preposto

TITOLO VI - MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI
Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI
art. 167. Campo di applicazione
art. 168. Obblighi del datore di lavoro
art. 169. Informazione, formazione e addestramento
Capo II - SANZIONI
art. 170. Sanzioni a carico del datore di lavoro e del dirigente
art. 171. Sanzioni a carico del preposto

TITOLO VII - ATTREZZATURE MUNITE DI VIDEOTERMINALI
Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI
art. 172. Campo di applicazione
art. 173. Definizioni
Capo II - OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO, DEI DIRIGENTI E DEI PREPOSTI
art. 174. Obblighi del datore di lavoro
art. 175. Svolgimento quotidiano del lavoro
art. 176. Sorveglianza sanitaria
art. 177. Informazione e formazione
Capo III - SANZIONI
art. 178. Sanzioni a carico del datore di lavoro e del dirigente
art. 179. Sanzioni a carico del preposto

TITOLO VIII - AGENTI FISICI
Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI
art. 180. Definizioni e campo di applicazione
art. 181. Valutazione dei rischi
art. 182. Disposizioni miranti ad eliminare o ridurre i rischi
art. 183. Lavoratori particolarmente sensibili
art. 184. Informazione e formazione dei lavoratori
art. 185. Sorveglianza sanitaria
art. 186. Cartella sanitaria e di rischio
Capo II - PROTEZIONE DEI LAVORATORI CONTRO I RISCHI DI ESPOSIZIONE AL RUMORE DURANTE IL LAVORO
art. 187. Campo di applicazione
art. 188. Definizioni
art. 189. Valori limite di esposizione e valori di azione
art. 190. Valutazione del rischio
art. 191. Valutazione di attività a livello di esposizione molto variabile
art. 192. Misure di prevenzione e protezione
art. 193. Uso dei dispositivi di protezione individuali
art. 194. Misure per la limitazione dell'esposizione
art. 195. Informazione e formazione dei lavoratori
art. 196. Sorveglianza sanitaria
art. 197. Deroghe
art. 198. Linee Guida per i settori della musica delle attività ricreative e dei call center
Capo III - PROTEZIONE DEI LAVORATORI DAI RISCHI DI ESPOSIZIONE A VIBRAZIONI
art. 199. Campo di applicazione
art. 200. Definizioni
art. 201. Valori limite di esposizione e valori d'azione
art. 202. Valutazione dei rischi
art. 203. Misure di prevenzione e protezione
art. 204. Sorveglianza sanitaria
art. 205. Deroghe
Capo IV - PROTEZIONE DEI LAVORATORI DAI RISCHI DI ESPOSIZIONE A CAMPIELETTROMAGNETICI
art. 206. Campo di applicazione
art. 207. Definizioni
art. 208. Valori limite di esposizione e valori d'azione
art. 209. Identificazione dell'esposizione e valutazione dei rischi
art. 210. Misure di prevenzione e protezione
art. 211. Sorveglianza sanitaria
art. 212. Linee guida
Capo V - PROTEZIONE DEI LAVORATORI DAI RISCHI DI ESPOSIZIONE A RADIAZIONIOTTICHE ARTIFICIALI
art. 213. Campo di applicazione
art. 214. Definizioni
art. 215. Valori limite di esposizione
art. 216. Identificazione dell'esposizione e valutazione dei rischi
art. 217. Disposizioni miranti ad eliminare o a ridurre i rischi
art. 218. Sorveglianza sanitaria
Capo VI - SANZIONI
art. 219. Sanzioni a carico del datore di lavoro e del dirigente
art. 220. Sanzioni a carico del medico competente

TITOLO IX - SOSTANZE PERICOLOSE
Capo I - PROTEZIONE DA AGENTI CHIMICI
art. 221. Campo di applicazione
art. 222. Definizioni
art. 223. Valutazione dei rischi
art. 224. Misure e principi generali per la prevenzione dei rischi
art. 225. Misure specifiche di protezione e di prevenzione
art. 226. Disposizioni in caso di incidenti o di emergenze
art. 227. Informazione e formazione per i lavoratori
art. 228. Divieti
art. 229. Sorveglianza sanitaria
art. 230. Cartelle sanitarie e di rischio
art. 231. Consultazione e partecipazione dei lavoratori
art. 232. Adeguamenti normativi
Capo II - PROTEZIONE DA AGENTI CANCEROGENI E MUTAGENI
Sezione I - Disposizioni generali
art. 233. Campo di applicazione
art. 234. Definizioni

Sezione II - Obblighi del datore di lavoro
art. 235. Sostituzione e riduzione
art. 236. Valutazione del rischio
art. 237. Misure tecniche, organizzative, procedurali
art. 238. Misure tecniche
art. 239. Informazione e formazione
art. 240. Esposizione non prevedibile
art. 241. Operazioni lavorative particolari
Sezione III - Sorveglianza sanitaria
art. 242. Accertamenti sanitari e norme preventive e protettive specifiche
art. 243. Registro di esposizione e cartelle sanitarie
art. 244. Registrazione dei tumori
art. 245. Adeguamenti normativi
art. 246. Campo di applicazione
Capo III - PROTEZIONE DAI RISCHI CONNESSI ALL'ESPOSIZIONE ALL'AMIANTO
Sezione I - Disposizioni generali
art. 247. Definizioni
Sezione II - Obblighi del datore di lavoro
art. 248. Individuazione della presenza di amianto
art. 249. Valutazione del rischio
art. 250. Notifica
art. 251. Misure di prevenzione e protezione
art. 252. Misure igieniche
art. 253. Controllo dell'esposizione
art. 254. Valore limite
art. 255. Operazioni lavorative particolari
art. 256. Lavori di demolizione o rimozione dell'amianto
art. 257. Informazione dei lavoratori
art. 258. Formazione dei lavoratori
art. 259. Sorveglianza sanitaria
art. 260. Registro di esposizione e cartelle sanitarie e di rischio
art. 261. Mesoteliomi
Capo IV - SANZIONI
art. 262. Sanzioni per il datore di lavoro e il dirigente
art. 263. Sanzioni per il preposto
art. 264. Sanzioni per il medico competente
art. 265. Sanzioni per i lavoratori

TITOLO X - ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI
Capo I
art. 266. Campo di applicazione
art. 267. Definizioni
art. 268. Classificazione degli agenti biologici
art. 269. Comunicazione
art. 270. Autorizzazione
Capo II - OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO
art. 271. Valutazione del rischio
art. 272. Misure tecniche, organizzative, procedurali
art. 273. Misure igieniche
art. 274. Misure specifiche per strutture sanitarie e veterinarie
art. 275. Misure specifiche per i laboratori e gli stabulari
art. 276. Misure specifiche per i processi industriali
art. 277. Misure di emergenza
art. 278. Informazioni e formazione
Capo III - SORVEGLIANZA SANITARIA
art. 279. Prevenzione e controllo
art. 280. Registri degli esposti e degli eventi accidentali
art. 281. Registro dei casi di malattia e di decesso
Capo IV - SANZIONI
art. 282. Sanzioni a carico dei datori di lavoro e dei dirigenti
art. 283. Sanzioni a carico dei preposti
art. 284. Sanzioni a carico del medico competente
art. 285. Sanzioni a carico dei lavoratori
art. 286. Sanzioni concernenti il divieto di assunzione in luoghi esposti

TITOLO XI - PROTEZIONE DA ATMOSFERE ESPLOSIVE
Capo I - DISPOSIZIONI GENERALI
art. 287. Campo di applicazione
art. 288. Definizioni
Capo II - OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO
art. 289. Prevenzione e protezione contro le esplosioni
art. 290. Valutazione dei rischi di esplosione
art. 291. Obblighi generali
art. 292. Coordinamento
art. 293. Aree in cui possono formarsi atmosfere esplosive
art. 294. Documento sulla protezione contro le esplosioni
art. 295. Termini per l'adeguamento
art. 296. Verifiche
Capo III - SANZIONI
art. 297. Sanzioni a carico dei datori di lavoro e dei dirigenti

TITOLO XII - DISPOSIZIONI IN MATERIA PENALE E DI PROCEDURA PENALE
art. 298. Principio di specialità
art. 299. Esercizio di fatto di poteri direttivi (leggi commento 1)
art. 300. Modifiche al decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 (leggi commento 1)
art. 301. Applicabilità delle disposizioni di cui agli articoli 20 e seguenti del decreto legislativo 19 dicembre 1994, n. 758
art. 302. Definizione delle contravvenzioni punite con la sola pena dell'arresto
art. 303. - Circostanza attenuante

TITOLO XIII - NORME TRANSITORIE E FINALI
art. 304. Abrogazioni
art. 305. Clausola finanziaria
art. 306. Disposizioni finali (leggi commento 1)

Commenti

Post più popolari