Privacy e carte fedeltà

Sul tema della tutela dei dati personali dei clienti nei programmi di marketing che prevedono l'uso delle carte fedeltà abbiamo già segnalato gli interventi del Garante per la privacy (Stop alle carte di fedeltà se spiano nel carrello della spesa; Privacy e fidelity card).

Su questo tema, vi segnalo l'ottimo articolo di approfondimento "Carte fedeltà: gli obblighi informativi dell’impresa alla luce della normativa vigente e dei provvedimenti del Garante privacy" dell'avv. Camilotto Cecilia -pubblicato su FiloDiritto il 7 luglio 2008.

In questo articolo, l'autrice riepiloga e commenta le "norme di comportamento" per un corretto uso dei dati personali dei clienti, da parte delle società che utilizzano le fidelity cards nei loro piani di fidelizzazione, facendo riferimento sia al provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali del 24 febbraio 2005 ("In quel provvedimento l’Autorità Garante ribadì che il trattamento dei dati personali deve essere svolto in ossequio ai principi di necessità, liceità, correttezza, qualità dei dati, proporzionalità."), sia al principio della trasparenza sotteso all’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali.

Vengono da ultimo segnalati e commentati dall'autrice due recenti interventi dell'Autorità Garante per la protezione dei dati personali per irregolarità nelle informative sottoscritte dai consumatori al momento del rilascio di carte fedeltà.

Link utili:

Commenti

Post più popolari