Donazioni e liberalità nelle aziende farmaceutiche

Il gruppo di lavoro "Compliance 231 Farmaceutiche" ha rilasciato un interessante documento che affronta il tema della gestione delle donazioni e omaggi nelle aziende farmaceutiche.

Come precisano gli autori, l'obiettivo del documento non è quello di definire le linee guida per la gestione delle liberalità nelle aziende farmaceutiche, quanto piuttosto quello di stimolare la discussione ed il confronto su questo tema, nella convinzione che "soltanto con l'approfondita e continua collaborazione degli addetti ai lavori si possa conciliare il business con l'etica e la compliance".

Riconoscendo che la "prassi dei modelli organizzativi adottati dalle società farmaceutiche conosce una gamma estremamente variegata di presidi di varia natura finalizzati a disciplinare il fenomeno delle donazioni" e che "è arduo ipotizzare 'ricette' valide per ogni realtà aziendale", il documento approfondisce i pro ed i contro delle diverse soluzioni organizzative, gestionali e di controllo che possono essere adottare in materia dalle società farmaceutiche.

Questi gli argomenti approfonditi:
  1. Codice etico;
  2. Sistema disciplinare;
  3. Procedura ad hoc per le donazioni / liberalità;
  4. Il flusso informativo verso l'Organismo di vigilanza;
  5. Individuazione del donatario;
  6. Modalità esecutive;
  7. Autorizzazioni;
  8. Oggetto delle donazioni;
  9. Fattispecie che presentano analogie con le donazioni/liberalità:
    • Contributi alla ricerca;
    • Borse di studio - Finanziamenti di posti da ricercatore (o tecnico di laboratorio);
    • Rischio di elusione delle norme sulla sponsorizzazione e sul supporto parziale degli studi clinici attraverso la "scorciatoia" della donazione.

Commenti

Post più popolari