La Cassazione sulla figura del preposto

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 11216 del 13 marzo 2009 [1], è intervenuta sulla figura del preposto e sulle sue reponsabilità, rilevando che
"chiunque abbia assunto, in qualsiasi modo, posizione di preminenza rispetto agli altri lavoratori, così da poter loro impartire ordini, istruzioni o direttive sul lavoro da eseguire, deve essere considerato, per ciò stesso, tenuto a norma del Decreto del Presidente della Repubblica n. 547 del 1955, articolo 4 all'osservanza ed all'attuazione delle prescritte misure di sicurezza ed al controllo del loro rispetto da parte dei singoli lavoratori ..."
Approfondimenti:
-----
[1] Cassazione Sezione IV - Sentenza n. 11216 del 13 marzo 2009 - Pres. Rizzo – Est. Marzano – P.M. Fraticelli - Ric. D. B. A.

Commenti

  1. In assenza del preposto(ferie,malattie, etc, chi assume tale ruolo?

    RispondiElimina
  2. Buongiorno
    la invito a postare domande relative alla sicurezza sul lavoro all'interno del Gruppo SPP.

    Cordiali saluti
    Giovanni Battisti

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari