Motivare e trattenere gli auditor in tempi di crisi

Come motivare (e trattenere) il proprio staff di auditor?
Motivare e trattenere i propri collaboratori può essere difficile in condizioni normali, ma quando la situazione peggiora e le aziende tagliano i propri budget, può diventare una sfida impossibile.

Come comportarsi, allora, per non perdere i migliori elementi?
Robert Half Management Resources lo ha chiesto ai partecipanti del Global Auditing Information Network, inviando un questionario a 341 responsabili di funzioni di internal audit.

I risultati del sondaggio sono pubblicati nel documento "Retention Strategies" (in inglese), disponibile gratuitamente on-line, dal quale sono tratte anche le seguenti conclusioni:

"Se da una parte il mercato del lavoro sta vivendo una fase difficile, come non si vedeva da decenni, la domanda rimane forte per gli internal auditors più esperti. Ne consegue che motivare e trattenere i propri collaboratori non è solo un obiettivo da porsi nei periodi in cui il business prospera, ma è un argomento da affrontare anche in questo momento di crisi.

Non esiste una risposta alla domanda 'come evito che i miei collaboratori cambino lavoro?' che garantisca il successo. Le aziende stanno mettendo in campo diverse soluzioni per gratificare i propri auditor. Alcune stanno puntando sulla formazione professionale... altre stanno ottenendo risultati positivi proponendo orari lavorativi che permettano di bilanciare meglio le esigenze lavorative con quelle familiari, e mantenendo elevato il livello di comunicazione con i propri dipendenti.

Se da una parte può essere utile replicare soluzioni già adottate da altri, le aziende dovrebbero anche investire parte del proprio tempo per capire cosa interessa realmente ai propri collaboratori... Le aziende che saranno in grado di proporre delle soluzioni che si adattino perfettamente alle preferenze dei lavoratori saranno quelle che avranno le maggiori probabilità di trattenere i migliori.

E' anche giunto il momento di ripensare il concetto di "trattenere". In passato, significava riuscire a mantenere un rapporto di lavoro con il proprio dipendente per almeno trent'anni. Adesso, si deve iniziare a pensare che un internal auditor potrebbe, in futuro, rientrare nell'azienda che aveva lasciato. Le aziende che riusciranno a restare in contatto con i propri ex-dipendenti possono rafforzare il legame e aumentare le proprie chance di riassumere i migliori tra gli ex, quando cambieranno le loro esigenze personali o di carriera."

Commenti

  1. Le azioni di management partecipativo possono essere inaugurate da un discorso motivazionale che entusiasmi il personale e lo renda risorsa attiva della mission aziendale. Le suggeriamo uno schema di riferimento per questo speech, che lei potra' adattare alla sua azienda. Le raccomandiamo brevita' e concisione.

    1. Apra il discorso con una frase che dimostri la sua attenzione alla realta' del personale, al clima complessivo che sente prevalere nelle giornate di lavoro

    2. si mostri convinto di voler cambiare la situazione, stimolando con azioni concrete il suo personale

    3. racconti un episodio personale della sua vita professionale che possa rendere condivisibile questo momento di stanchezza e il desiderio di riscatto

    4. spieghi perche' dovrebbero cambiare il loro atteggiamento nei confronti del lavoro

    5. parli dei vantaggi di un approccio piu' partecipativo

    6. cerchi di sdrammatizzare il suo discorso con ironia

    7. per essere piu' convincente, riporti un successo raggiunto con questo nuovo atteggiamento

    8. concluda con un riferimento pratico all'azione

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari