Asseverazione dei modelli per la sicurezza

Scomparsa dal testo del decreto correttivo la certificazione dei modelli di organizzazione ex art. 30 d.lgs. 81/08, nel testo definitivo è stata prevista, come facoltativa, "l'asseverazione dell'adozione e dell'efficace attuazione dei modelli di organizzazione e gestione della sicurezza" ex art. 30.

Questa possibilità, che secondo il testo normativo sembra unicamente finalizzata a favorire la programmazione delle attività degli organismi di vigilanza, è introdotta dall'art. 30 del d.lgs. 106/09, che così modifica l'art. 51 del d.lsg. 81/08 (in estratto):
Art. 51. Organismi paritetici
1. A livello territoriale sono costituiti gli organismi paritetici di cui all’articolo 2, comma 1, lettera ee).
3. Gli organismi paritetici possono supportare le imprese nell’individuazione di soluzioni tecniche e organizzative dirette a garantire e migliorare la tutela della salute e sicurezza sul lavoro;
3-bis. Gli organismi paritetici ... su richiesta delle imprese, rilasciano una attestazione dello svolgimento delle attività e dei servizi di supporto al sistema delle imprese, tra cui l’asseverazione della adozione e della efficace attuazione dei modelli di organizzazione e gestione della sicurezza di cui all’articolo 30 del decreto, della quale gli organi di vigilanza possono tener conto ai fini della programmazione delle proprie attività;
3-ter. Ai fini di cui al comma 3-bis, gli organismi paritetici istituiscono specifiche commissioni paritetiche, tecnicamente competenti.
L'utilizzo del termine "asseverazione" porterebbe a pensare che questo servizio possa o debba essere qualcosa di più, e di diverso, da un compliance audit svolto da un ente terzo.

Commenti

Post più popolari