L'impresa sociale e il D.Lgs. 155/06 (e successivi decreti attuativi)

Il Consiglio nazionale dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili (CNDCEC) ha pubblicato un Quaderno sui lineamenti tecnico-operativi dell'impresa sociale.

Il volume "illustra le modalità con cui dare animo alle disposizioni di legge, presenta soluzioni tecnico-operative che ambiscono a divenire prassi consolidata nel settore e aspira a fare chiarezza nel contesto normativo laddove la norma, appunto, risulti carente o possa essere ambiguamente interpretata" (dalla Presentazione al volume, di Claudio Siciliotti).

La nozione di impresa sociale fa riferimento a particolari ambiti di operatività, al requisito della mancanza dello scopo di lucro e a particolari vincoli giuridici alla struttura proprietaria; possono conseguire il titolo di impresa sociale "le organizzazioni private, ivi comprese gli enti di cui al libro V del codice civile, che esercitano in via stabile e principale un'attività economica organizzata al fine della produzione e dello scambio di beni o servizi di utilità sociale, diretta a realizzare finalità di interesse generale" (art.1, D.Lgs.155/06). Per un approfondimento dell'argomento segnalo anche il breve saggio "L'impresa sociale", di Simone Baldan.

Commenti

Post più popolari