30 novembre 2009

Il testo aggiornato del D.Lgs. 231/01 e la Relazione Amministrativa

E' disponibile il testo aggiornato del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 ("Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell'articolo 11 della legge 29 settembre 2000, n. 300") e la relativa Relazione Ministeriale.



Il testo pubblicato recepisce inoltre tutte le modifiche apportate al D.Lgs. 231/01 fino ad oggi, nel dettaglio:
  • il D.L. 25 settembre 2001, n. 350, convertito con L. 23 novembre 2001, n. 409 ha disposto (art. 6) l'introduzione dell'art. 25-bis;
  • il D.Lgs. 11 aprile 2002, n. 61, ha disposto (art. 3) l'introduzione dell'art. 25-ter e la seguente modifica nel Capo I, Sezione III: la partizione "Responsabilità amministrativa per reati previsti dal codice penale" è sostituita dalla seguente: "Responsabilità amministrativa da reato";
  • il D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, ha disposto (art. 299) l'abrogazione dell'art. 75;
  • la L. 14 gennaio 2003, n. 7, ha disposto (art. 3) l'introduzione dell'art. 25-quater;
  • il D.P.R. 14 novembre 2002, n. 313, ha disposto (art. 52 (L)) la modifica dell'art. 85 e l'abrogazione degli artt. 80, 81 e 82;
  • il D. 26 giugno 2003, n. 201, precisa che (art. 8), rispetto ai termini stabiliti dall'art. 6 del d.lgs. 231/01, "Per i codici di comportamento inviati al Ministero della giustizia fino alla data di entrata in vigore del presente regolamento, il termine di trenta giorni di cui all'articolo 6, comma 3, del decreto legislativo n. 231 del 2001, decorre da tale data.";
  • la L. 11 agosto 2003, n. 228, ha disposto (art. 5) l'introduzione dell'art. 25-quinquies;
  • la L. 18 aprile 2005, n. 62, ha disposto (art. 9) l'introduzione dell'art. 25-sexies;
  • la L. 28 dicembre 2005, n. 262, ha disposto (art. 31) la modifica dell'art. 25-ter;
  • la L. 9 gennaio 2006, n. 7, ha disposto (art. 8) l'introduzione dell'art. 25-quater.1;
  • la L. 6 febbraio 2006, n. 38, ha disposto (art. 10) la modifica dell'art. 25-quinquies;
  • la L. 3 agosto 2007, n. 123, ha disposto (art. 9) l'introduzione dell'art. 25-septies;
  • il D.Lgs. 21 novembre 2007, n. 231, ha disposto (art. 63) l'introduzione dell'art. 25-octies;
  • la L. 18 marzo 2008, n. 48, ha disposto (art. 7) l'introduzione dell'art. 24-bis;
  • il D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81, ha disposto (art. 300) la modifica dell'art. 25-septies;
  • la L. 15 luglio 2009, n. 94, ha disposto (art. 2) l'introduzione dell'art. 24-ter;
  • la L. 23 luglio 2009, n. 99, ha disposto (art. 15, comma 7) la modifica dell'art. 25-bis, commi 1, 2 e rubrica, l'introduzione degli artt. 25-bis.1 e 25-novies;
  • la L. 3 agosto 2009, n. 116, ha disposto (art. 4) l'introduzione di un "secondo" art. 25-novies;
  • la L. 2 luglio 2010, n. 108, ha parzialmente modificato (art. 3) gli articoli 600, 601 e 602 c.p., richiamati dall’art. 25-quinquies e, per il tramite dell’art. 416 c.p., 24-ter;
  • la L. 23 dicembre 2009, n. 191, ha disposto (art. 2, comma 218) la modifica dell'art. 18, comma 2;
  • il D.Lgs 7 luglio 2011, n. 121, nel modificare l'art. 4 della L. 3 agosto 2009, n. 116 ha conseguentemente disposto (art. 2, comma 1) l'introduzione dell'art. 25-decies;
  • il D.Lgs 7 luglio 2011, n. 121, ha disposto (art. 2, comma 2) l'introduzione dell'art. 25-undecies;
  • il D.Lgs 7 luglio 2011, n. 121, nel modificare l'art. 4 della L. 3 agosto 2009, n. 116, ha conseguentemente disposto (art. 2, comma 1) la modifica dell'art. 25-novies;
  • la L. 12 novembre 2011, n. 183, ha disposto (art. 14, comma 12) l'introduzione del comma 4-bis all'art. 6;
  • il D.Lgs 16 luglio 2012, n. 109, ha disposto (art. 2, comma 1) l'introduzione dell'art. 25-duodecies.

Nessun commento:

Posta un commento