Le indicazioni obbligatorie negli atti, nella corrispondenza e nei siti web delle società

La Circolare Assonime n. 2 del 2010 (l'accesso è riservato ai soli associati) illustra le novità per le società in tema di obblighi informativi negli atti, nella corrispondenza e nei siti web, introdotte con la legge comunitaria del 2008 (in attuazione dei principi della direttiva 2003/58/CE). Le nuove disposizioni modificano le norme del codice civile per estendere gli obblighi informativi alle comunicazioni in via telematica e ai siti web delle società.

La novità più rilevante è rappresentata dalla espressa previsione di una sanzione amministrativa pecuniaria, nel caso di mancato rispetto degli obblighi informativi su atti, corrispondenza e siti web.

Una delle questioni applicative analizzate da Assonime nella Circolare riguarda la nozione di atto e corrispondenza della società, alla luce dei nuovi principi e rivista, in particolare, con riguardo alle attuali forme di comunicazione commerciale on-line. Per Assonime l'interpretazione più condivisibile della nozione di atti e corrispondenza dovrebbe tenere conto della finalità della disposizione, che è quella di assicurare ai terzi che entrano in contatto con la società le informazioni rilevanti su di essa. Gli obblighi riguardano, pertanto, anche le comunicazioni di posta elettronica verso terzi.

La circolare illustra infine gli obblighi pubblicitari sul sito web delle società.

Commenti

Post più popolari