17 giugno 2010

Composizione dell'OdV: riflessioni su un mito

di Giovanni Battisti* e Roberto Di Mario*

Mito: concetto o idea che non corrisponde alla realtà o che appare destituita di valore razionale o, anche, pratico (Grande dizionario della lingua italiana, Vol. X, Utet, 1978)

Lo sviluppo dei modelli di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 segue oramai, a quasi dieci anni dall'approvazione del decreto, percorsi piuttosto strutturati. In particolare, per quello che riguarda la composizione dell'organismo deputato a vigilare sul funzionamento e l'osservanza del Modello stesso, si sono consolidati nel tempo orientamenti che prescindono dalla realtà in cui dovranno essere calate. Tra queste, alcuni aspetti di incompatibilità tra partecipazione all'Organismo di Vigilanza e ruolo ricoperto all'interno dell'azienda.

Ad esempio, una della certezze più radicate è che il CFO non può, mai, essere membro dell'OdV.
E' davvero così?

Si prenda il caso di una società in cui il CFO è persona di indubbia integrità, è esperto e appassionato di sistemi di controllo, è sponsor entusiasta di un progetto per l'adozione di un modello ex d.lgs. 231/01; sarebbe realmente sensato escludere questa persona dal costituendo OdV? Se si muovesse da un punto di vista formale del modello, la conclusione sarebbe che il CFO non può comunque partecipare all'Organismo, indipendentemente dalle condizioni reali. Se, al contrario, l'attenzione si concentrasse alla sostanza e all'effettivo funzionamento del modello di controllo, probabilmente sarebbe necessaria qualche riflessione in più.
Le perplessità sulla certezza dell'esclusione del CFO aumenterebbero nel caso in cui la "mappatura" delle attività aziendali avesse individuato come aree a rischio solo quelle in cui il ruolo del CFO non è coinvolto in modo rilevante (es. salute e sicurezza sul lavoro).

Le considerazioni svolte (in modo volutamente semplificato) rappresentano solo un esempio di come, in questi primi anni di applicazione del d.lgs. 231/01, l'attenzione si sia focalizzata, spesso, più sull'aspetto formale della costruzione anziché sulla sostanza dell'efficacia dei Modelli.


* Dott. Giovanni Battisti
e-mail: complianceaziendale@gmail.com

* Avv. Roberto Di Mario
Studio Legale Tributario
Via Po, 28, Roma 00198, Italy, Tel: +39 06 85567111
Via Wittgens, 6, Milano 20123, Italy, Tel: +39 02 85141
e-mail: roberto.di-mario@it.ey.com


Articoli collegati:

Nessun commento:

Posta un commento