08 settembre 2010

Gli incidenti sul lavoro da circolazione stradale: andamenti 2008 e 2009

Secondo quanto segnalato nel Rapporto Annuale INAIL 2009, lo scorso anno su 790mila infortuni complessivi sul lavoro verificatisi in Italia sono stati 696.863 quelli in occasione di lavoro e 93.137 quelli in itinere (ovvero durante il tragitto casa/lavoro e lavoro/casa).
Nell'ambito dei 696.863 infortuni in occasione di lavoro sono stati 50.168 le denunce che hanno riguardato la circolazione stradale (ovvero che hanno interessato categorie professionali che svolgono il loro lavoro sulla strada: autotrasportatori di merci e persone, commessi viaggiatori, addetti alla manutenzione stradale).

Nel 2008 - a fronte di un complesso di 875.144 incidenti totali - gli incidenti in occasione di lavoro erano stati 775.927, mentre quelli in itinere 99.217. Nell'ambito dei 775.927 infortuni in occasione di lavoro nel 2008 le denunce relative alla circolazione stradale erano state 51.357.
Tra gli infortuni in occasione di lavoro, pertanto, quelli che hanno interessato la circolazione stradale tra il 2008 e il 2009 hanno registrato una flessione del 2,3%.

Per quanto riguarda la voce specifica dei casi mortali nell'ambito degli incidenti da circolazione stradale (ovvero che hanno interessato categorie professionali che svolgono il loro lavoro sulla strada: autotrasportatori di merci e persone, commessi viaggiatori, addetti alla manutenzione stradale), nel 2009 questi sono stati 303 (su un totale di 1.050 denunce all'INAIL).

Nel 2008, invece, erano stati 338 (su un totale di 1.120 casi), per una flessione del 10,4%.
Per quanto riguarda gli infortuni mortali in itinere (tragitto casa/lavoro e lavoro/casa), invece, questi nel 2009 sono stati 283 a fronte di 291 casi del 2008 (per una flessione del 2,7%). (Fonte: INAIL)

Secondo lo studio presentato dalla Fondazione ACI  "Filippo Caracciolo" al terzo Forum Internazionale delle Polizie Locali, quasi la metà degli incidenti stradali in Europa è imputabile all'alcol.

Nessun commento:

Posta un commento