06 maggio 2011

Il d.lgs 231/01 si applica anche alle imprese individuali

La disciplina dettata dal d.lgs. 231/01 è senz'altro applicabile alle imprese individuali
(Corte di Cassazione, Terza Sezione Penale, Sentenza n. 15657 del 20 aprile 2011 - Associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati in materia di raccolta, smaltimento e traffico illecito di rifiuti pericolosi e non - La sanzione interdittiva della revoca dell'autorizzazione alla raccolta trasporto e conferimento di rifiuti speciali si applica anche alle imprese individuali)

«Con ordinanza del 27 aprile 2010 il Tribunale del Riesame ... applicava nei confronti della "Impresa Individuale S." ... la misura interdittiva richiesta dal P.M. per la durata di un anno.
...
Avverso la detta ordinanza ha proposto ricorso per Cassazione il difensore della "Impresa Individuale S." ... sostenendo l'inapplicabilità alla fattispecie delle disposizioni previste dal detto Decreto legislativo, in quanto nella nozione di ente non poteva essere ricompresa l'impresa individuale.
...
Va, anzitutto, esaminata la questione, sollevata dalla difesa della ricorrente, concernente la inapplicabilità alla propria impresa individuale delle disposizioni racchiuse nel D. Lgs.vo 231/01.
La tesi sollevata dalla difesa della ricorrente, concernente la inapplicabilità alla propria impresa individuale delle disposizioni racchiuse nel D. Lgs.vo 231/01, che sembra far leva su un conforme e, per quanto è dato conoscere, unico orientamento giurisprudenziale (Cass. Sez. 6^ 3.3.2004 n. 18941 Soc Ribera rv. 228833), muove dal presupposto che soltanto sugli enti dotati di personalità giuridica che siano strutturati in forma societaria o pluripersonale, possano farsi gravare gli articolati obblighi nascenti dal testo normativo in esame.
Si tratta di un argomento privo di pregio per un concorrente ordine di ragioni.
... non può negarsi che l'impresa individuale (sostanzialmente divergente, anche da un punto di vista semantico, dalla c.d. "ditta individuale"), ben può assimilarsi ad una persona giuridica nella quale viene a confondersi la persona dell'imprenditore quale soggetto fisico che esercita una determinata attività ...
... l'interpretazione in senso formalistico dell'incipit del D. Lv.o 231/01 così come esposto dalla ricorrente (che, a proposito degli enti collettivi, ha evocato il termine di soggetti "metaindividuali") creerebbe il rischio di un vero e proprio vuoto normativo, con inevitabili ricadute sul piano costituzionale connesse ad una disparità di trattamento tra coloro che ricorrono a forme semplici di impresa e coloro che, per svolgere l'attività, ricorrono a strutture ben più complesse ed articolate.
... è indubbio che la disciplina dettata dal D. L.vo 231/01 sia senz'altro applicabile alle società a responsabilità limitata c.c. "unipersonali", così come è notorio che molte imprese individuali spesso ricorrono ad una organizzazione interna complessa che prescinde dal sistematico intervento del titolare della impresa per la soluzione di determinate problematiche e che può spesso involgere la responsabilità di soggetti diversi dall'imprenditore ma che operano nell'interesse della stessa impresa individuale.
... non cogliendosi nel testo alcun cenno riguardante le imprese individuali, la loro mancata indicazione non equivale ad esclusione, ma, semmai ad una implicita inclusione dell'area dei destinatari della norma.»

1 commento:

  1. Decisione assurda! l'impresa individuale si identifica in una persona fisica per cui naturalmente soggetta a provvedimenti "penali";
    oppure si vuol affliggete il titolare persona fisica con detenzione od interdizioni tale soggetto con l'aggiunta anche di sanzioni amministrative?

    RispondiElimina