26 luglio 2011

I reati ambientali nel d.lg.231, prime considerazioni

La natura contravvenzionale degli illeciti richiamati dall'art. 25-undecies del d.lg. 231/2001 rischia di svuotare di contenuto la novità.

Vi segnalo l'articolo "I reati ambientali nel d.lg.231: in attesa della vera riforma", con le interessanti considerazioni dell'avvocato Arena in tema di responsabilità degli enti e reati ambientali. Di seguito alcuni passaggi, rimandandovi alla lettura dell'intero articolo per un approfondimento del tema.

«E’ stato approvato in via definitiva dal Consiglio dei ministri del 7 luglio scorso il decreto legislativo di recepimento della direttiva 2008/99/CE sulla tutela penale dell’ambiente, nonché della direttiva 2009/123/CE relativa all’inquinamento provocato dalle navi. Per quel che qui interessa, viene introdotta nel nostro ordinamento giuridico la responsabilità degli enti collettivi in relazione alla commissione di reati ambientali (nuovo art 25-undecies del d.lg. 231/2001).
...
Va tuttavia rilevato che, salva l’introduzione degli artt 727-bis (Uccisione, distruzione, cattura, prelievo, detenzione di esemplari di specie animali o vegetali selvatiche protette) e 733-bis c.p. (Distruzione o deterioramento di habitat all’interno di un sito protetto), non viene toccato il diritto penale ambientale richiamato dall'art 25-undecies.
La tutela penale dell'ambiente è, come è noto, realizzata quasi esclusivamente mediante contravvenzioni.
I reati contravvenzionali non hanno sufficiente efficacia deterrente, sono ad elevato rischio di prescrizione, non consentono l’applicazione di misure cautelari personali e neppure le intercettazioni telefoniche ed ambientali.
...
Valga, pertanto, una considerazione preliminare: il diritto penale ambientale non è, allo stato, munito di quelle sanzioni "proporzionate, efficaci e dissuasive" volute dalla Direttiva (in questo senso da ultimo, A. Scarcella, relazione alla tavola rotonda sui reati ambientali, Università La Sapienza, Roma, 8 luglio 2011).»

Nessun commento:

Posta un commento