05 agosto 2011

Misure di maggior tutela dei lavoratori operanti in “ambienti confinati"

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto del Presidente della Repubblica (" Regolamento recante norme per la qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi operanti in ambienti sospetti di inquinamento o confinati, a norma dell'articolo 6, comma 8, lettera g), del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81") che introduce misure di maggior tutela della salute e sicurezza dei lavoratori operanti nei cosiddetti ambienti confinati, ovvero in quei in luoghi di lavoro nei quali vi siano rischi di sviluppo di sostanze altamente nocive o di gas, quali silos, cisterne, pozzi e simili.

Il provvedimento, che sarà operativo dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, è stato condiviso da Regioni e parti sociali quale misura necessaria a impedire il ripetersi di incidenti – troppo frequenti negli ultimi anni – con connotati di particolare drammaticità e prevede che in tali contesti possano operare unicamente imprese e lavoratori in possesso di competenze professionali, formazione, informazione e addestramento adeguati al rischio delle attività da realizzare, oltre che a conoscenza delle procedure di sicurezza da applicare e in possesso di informazioni complete sui luoghi di lavoro.

Sul sito di Bernieri Consulting un primo commento sulle nuove misure introdotte dal D.P.R.

Nessun commento:

Posta un commento