21 settembre 2011

Confisca da 98 milioni per Ansaldo Energia

La quarta sezione penale del Tribunale di Milano, presieduta da Oscar Magi, ha condannato la Ansaldo Energia (gruppo Finmeccanica) per responsabilità della società ex d.lgs. 231/01, in relazione alla presunte tangenti pagate a ex dirigenti di Enelpower e Enipower per l'assegnazione di appalti. Confiscati 87,7 milioni di euro alla società.

2 commenti:

  1. Il totale delle presunte tangenti, secondo le stime fornite dalla Guardia di Finanza, era invece di solo 27,5 milioni di euro: direi confermato il principio "qui in re illicita versatur, tenetur etiam pro casu"!

    RispondiElimina
  2. Aspetto di leggere la sentenza, perchè il caso è piuttosto intricato, e i giornali nei loro commenti hanno fatto abbastanza confusione tra responsabilità personale e responsabilità delle società. Quello confiscato, però, sarebbe (rectius, dovrebbe essere) l'importo del profitto "illecito". Aspetto la sentenza.

    RispondiElimina