18 ottobre 2011

Responsabilità amministrativa della Capogruppo

La Corte di Cassazione, affrontando per la prima volta il tema, con sentenza n. 24583 (Sezione Quinta Penale, Presidente R. L. Calabrese, Relatore G. Marasca, udienza del 17 novembre 2010, deposito del 20 giugno 2011) ha affermato che la società capogruppo può essere chiamata a rispondere, ai sensi del d. lgs. n. 231 del 2001, per il reato commesso nell'ambito dell'attività di altra società del gruppo, purchè nella sua consumazione concorra una persona fisica che agisca per conto della holding perseguendo anche l'interesse di quest'ultima:

«In effetti la holding o altre società del gruppo possono rispondere ai sensi della legge 231, ma è necessario che il soggetto che agisce per conto delle stesse concorra con il soggetto che commette il reato; insomma non è sufficiente un generico riferimento al gruppo per affermare la responsabilità della società ai sensi della legge 231/2001»

Corte di Cassazione, Sezione Quinta Penale, sentenza n. 24583 del 17 novembre 2010 - depositata il 20 giugno 2011.

Nessun commento:

Posta un commento