06 dicembre 2011

Decreto "salva Italia", modifiche alla disciplina privacy

Dopo le ultime, mancate modifiche al testo del d.lgs 196/03, il testo del c.d. "decreto salva Italia" presentato dal Governo contiene nuove proposte di modifica della disciplina sulla privacy, limitandola ai dati relativi a persone fisiche, ed escludendo quelli relativi a persone giuridiche, enti ed associazioni.

La previsione è contenuta nell'articolo 40, "Riduzione degli adempimenti amministrativi per le imprese", secondo comma:
«Per la riduzione degli oneri in materia di privacy, sono apportate le seguenti modifiche al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196:
a) all'articolo 4, comma 1, alla lettera b), le parole "persona giuridica, ente od associazione" sono soppresse e le parole "identificati o identificabili" sono sostituite dalle parole "identificata o identificabile".
b) All'articolo 4, comma 1, alla lettera i), le parole "la persona giuridica, l'ente o l'associazione" sono soppresse.
c) Il comma 3-bis dell'articolo 5 è abrogato.
d) Al comma 4, dell'articolo 9, l'ultimo periodo è soppresso.
e) La lettera h) del comma i (1, ndr) dell'articolo 43 è soppressa.»

In altre parole:
  • cambia la definzione di "dato personale" [1] e di "interessato" [2], eliminando i riferimenti alle persone giuridiche, enti od associazioni;
  • è abrogato il comma 3-bis dell'articolo 5, di recente approvazione, che prevede «3-bis. Il trattamento  dei  dati  personali  relativi  a  persone giuridiche, imprese, enti o associazioni  effettuato  nell'ambito  di rapporti intercorrenti esclusivamente tra i medesimi soggetti per  le finalita' amministrativo - contabili, come definite all'articolo  34, comma 1-ter, non e' soggetto all'applicazione del presente codice.»
  • è soppresso l'ultimo periodo del comma 4 dell'articolo 9, che recita «Se  l'interessato  e'  una persona giuridica,  un ente o un'associazione, la richiesta e' avanzata dalla persona   fisica   legittimata  in  base  ai  rispettivi  statuti  od ordinamenti.»
  • infine, con riferimento ai "Trasferimenti consentiti in Paesi terzi", è soppressa la lettera h), comma 1, dell'articolo 43, ovvero se «il  trattamento concerne dati riguardanti persone giuridiche, enti o associazioni.»

-----
[1] - Art. 4, comma 1, lettera b)
Testo attuale: «"dato  personale",  qualunque  informazione relativa a persona fisica,  persona  giuridica,  ente  od  associazione,  identificati o identificabili,   anche   indirettamente,   mediante   riferimento  a qualsiasi   altra   informazione,   ivi   compreso   un   numero   di identificazione personale»
Testo proposto: «"dato  personale",  qualunque  informazione relativa a persona fisica, identificata o identificabile,   anche   indirettamente,   mediante   riferimento  a qualsiasi   altra   informazione,   ivi   compreso   un   numero   di identificazione personale»
[2] - Art. 4, comma 1, lettera i)
Testo attuale: «i)  "interessato", la persona fisica, la persona giuridica, l'ente o l'associazione cui si riferiscono i dati personali»
Testo proposto: «i)  "interessato", la persona fisica cui si riferiscono i dati personali»

Nessun commento:

Posta un commento