20 gennaio 2012

Delega al Governo per la riforma del sistema dei controlli nelle società di capitali

Tra gli emendamenti presentati dal Governo al disegno di legge n. 3075, di conversione in legge del decreto-legge 22 dicembre 2011, n. 212, recante "disposizioni urgenti in materia di composizione delle crisi da sovraindebitamento e disciplina del processo civile", è stata inserita anche la delega al Governo medesimo "ad adottare, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, uno o più decreti legislativi per il mero coordinamento delle disposizioni legislative in materia di controlli societari nelle società di capitali".

"Nell'esercizio della delega ... il Governo fermo restando il rispetto delle disposizioni comunitarie in materia, si attiene ai seguenti principi e criteri direttivi:
a) contemperare il livello degli oneri amministrativi imposti alle imprese con l'esigenza di assicurare l'efficienza, l'efficacia e la rilevanza dei controlli;
b) assicurare un sistema coerente e integrato dei controlli interni, eliminando sovrapposizioni o duplicazioni nelle funzioni e strutture di controllo e individuando altresì adeguate forme di coordinamento;
c) coordinare il sistema dei controlli nella società per azioni e nella società a responsabilità limitata, tenendo conto del rilievo dimensionale dell'impresa."

Nessun commento:

Posta un commento