Deducibilità dei costi di sponsorizzazione - Cassazione, sentenza n. 6548/12

Corte Suprema di Cassazione, Sezione tributaria civile, sentenza n. 6548 del 21 febbraio 2012, depositata il 27 aprile 2012:
  • «... il requisito dell'inerenza dei costi per le sponsorizzazioni, affrontati nel caso concreto dalla [Società], debba ritenersi certamente sussistente in relazione all'attività imprenditoriale, di utlizzazione del marchio ... e di distribuzione dei relativi prodotti, svolta dalla società contribuente. Nè, in difetto di elementi di prova di segno contrario addotti dall'Agenzia delle Entrate, potrebbe in alcun modo ritenersi ... che tali costi siano imputabili, in qualche misura, alla casa madre giapponese...»
  • «... va tenuto conto altresì, ai fini tributari, del fatto che la deducibilità di un costo dal reddito di impresa non postula che esso sia stato necessariamente ostenuto per ottenere una ben precisa e determinata componente attiva di quel reddito, essendo sufficiente che esso sia correlato in senso ampio all'impresa in quanto tale, ossia che tale costo sia stato sostenuto al fine di svolgere un'attività potenzialmente idonea a produrre utili (Cass. 16826/07)»
  • «... dal complesso delle caratteristiche concernenti il contratto di sponsorizzazione non può desumersi che tale contratto debba indefettibilmente essere concluso da uno sponsor che sia egli stesso il produttore industriale di una determinata merce, ovvero il titolare del diritto di marchio da veicolare»
Commento e testo integrale della sentenza sul sito de Il Sole 24 Ore.

Commenti

Post più popolari