04 aprile 2012

Privacy e giornalismo, scarica gratuitamente la nuova edizione del libro curato da Mauro Paissan

E' disponibile la terza edizione del volume "Privacy e giornalismo - Libertà di informazione e dignità della persona". Il volume, curato da Mauro Paissan, si presenta con contenuti completamente rinnovati: nuovo il saggio introduttivo, nuove le pronunce del Garante, nuovi i "temi" proposti, nuovi i riferimenti all'archivio del sito web.

"Con le nuove tecnologie siamo con grande facilità guardati, osservati, ascoltati, seguiti, registrati, schedati, profilati, spiati. Di conseguenza sempre più forte diviene la necessità di tutelare la nostra riservatezza, la nostra intimità, la nostra identità, la nostra dignità.
E ciò che ormai vale per ogni aspetto della nostra vita sociale, vale anche per l'informazione. Non c'è più solo il vecchio giornale cartaceo. C'è la sua versione online, e poi internet, i siti informativi, i blog, i social network, le varie forme di televisione, i cellulari nelle loro varie prestazioni, i motori di ricerca.
Tutte fonti di informazione, di comunicazione, di spettacolo, di cronaca, di aggiornamenti continui. Insieme enormi potenzialità di crescita, grandi opportunità, ma anche rischi per la vita e la dignità dei cittadini, in particolare delle persone oggetto dell'attività informativa.
La professione giornalistica è chiamata a fare i conti con questa esplosione di strumenti comunicativi e, insieme, con la necessità di tutelare le persone. Una responsabilità molto accresciuta rispetto ai tempi in cui una notizia veniva pubblicata su una pagina di giornale e lì moriva, mentre quella stessa notizia oggi sopravvive in rete senza limiti di tempo e di spazio, con una "invadente invasività".
È dalla giusta miscela di libertà di espressione e di privacy (cioè rispetto delle persone) che nasce un buon modo di fare comunicazione, utilizzando correttamente il diritto-dovere di informare. Partendo da che cos'è la privacy in via generale (tanto se ne parla e poco se ne sa), verranno qui trattati vari aspetti del rapporto tra diritto di cronaca e diritti dei cittadini."
(Privacy e giornalismo, 2012, a cura di Mauro Paissan, pag. 7)

Il volume può essere scaricato gratuitamente dal sito del Garante per la protezione dei dati personali (pdf, 1,7M)

Nessun commento:

Posta un commento